novembre, 2019

ven08nov20:30ven22:00FeaturedConcerto - Stefano Grondona20:30 - 22:00 Centro Asteria - MilanoTipo di evento:Milano

Dettagli evento

Buy the tickets

Bio:

Nel 1981 Andrès Segovia disse: “Grondona è un giovane chitarrista la cui futura carriera è assicurata”; in seguito aggiunse: “ho seguito da diversi anni la linea ascendente del suo talento che attraverso un nobile lavoro, lo ha posto in un luogo prominente nella sua vita musicale internazionale. È un artista di prima classe”.
Ancora nel novembre del 1985, ha dichiarato che Grondona, insieme a John Williams, Oscar Ghiglia e Alirio Diaz, è stato tra gli allievi che gli hanno dato le maggiori soddisfazioni. Stefano Grondona nasce a Genova nel 1958, studia con Sergio Notaro e Oscar Ghiglia, diplomandosi con il massimo dei voti, lode, menzione speciale e ottenendo anche il diploma di merito dell’Accademia Chigiana di Siena.
Si è affermato in prestigiosi concorsi internazionali: Parma (1975), Gargnano(1976), Alessandria (1978), Palma de Mallorca (1979), Leeds Castle (1981), Città del Messico e ARD di Monaco di Baviera (1982). Ha tenuto concerti in tutta Europa, Africa, Israele, Messico, Stati Uniti, Singapore e Giappone, collaborando con diverse orchestre, tra cui l’orchestra Rai di Milano e Torino, la London Soloist Chamber Orchestra e la Vivaldi Concertante di Londra, la Scarlatti di Napoli, il Concertino Ensemble di Lubecca, il Ripieno di Zurigo, il Berliner Kammerorchester, il Giovane Quartetto Italiano e il Quartetto di Venezia. Stefano Grondona ha registrato per la Rai, la BBC, la WIGE, la Toledo (USA) e altre radiotelevisioni europee. Ha inciso per la CGD, Dynamic, Ricordi, Rivo Alto e Divox.
Il suo repertorio include, fra l’altro, tutta l’opera di J.S. Bach, M.M. Ponce e H.W. Henze; pertanto è stato spesso invitato a manifestazioni celebrative di questi compositori. 1982: M.M.Ponce, le Sonate per chitarra, Roma e Città del Messico 1985: J.S.Bach, Le Quattro Suites per liuto, Ludwigsburg e Roma 1986: H.W.Henze, Royal Winter Music, Torino, Monaco e Roma. Nel 1998 è stato invitato a Tokio come ospite d’onore in occasione delle celebrazioni per il centenario della nascita del liutaio Robert Bouchet.
Grondona ha sviluppato un particolare interesse verso la liuteria e la sua storia,culminato nella recente stesura del libro “La Chitarra di Liuteria-Masterpieces of Guitarmaking” e in una serie di registrazioni discografiche su strumenti storici. Il CD “la Guitarra de Torres” ha ottenuto il premio come miglior disco dell’anno al IV convegno nazionale della chitarra di Alessandria e la rivista tedesca Klassik Hoste Empfendung l’ha segnalato tra i migliori CD del 1999.
Su segnalazione degli autori è stato prescelto dalla RAI per presentare in prima esecuzione assoluta il “Concerto per chitarra, vibrafono e orchestra” di B. Bettinelli e “Orpheus” di H.W. Henze. E’ titolare della cattedra di chitarra al Conservatorio di Vicenza e tiene corsi di perfezionamento in autorevoli istituzioni sia in Italia che all’estero.
Attualmente si sta dedicando ad alcuni progetti discografici nonché a “La chitarra di liuteria” (anticonvenzionale festival concertistico e di liuteria), di cui è ideatore e organizzatore per il Conservatorio di Vicenza dove insegna da anni. Nel 2002 ha nuovamente ricevuto il premio “Chitarra d’oro” per “Lo Cant dels Aucells”. Nel 2005 ha ritirato a Barcellona il prestigioso premio IPECC, a riconoscimento della sua attività nella ricerca e diffusione della cultura e musica catalana. Il suo più recente CD “Respuesta”, dedicato all’opera per chitarra sola di M. Llobet ha ottenuto il prestigioso “Editor’s Choice” della rivista inglese Gramophone

Orari

(Venerdi) 20:30 - 22:00

Luogo

Centro Asteria - Milano

Piazza F. Carrara 17

X